Ravenna è la città che tutto il mondo ci invidia per i suoi meravigliosi mosaici, basta pensare che ha ben 8 siti Patrimonio UNESCO! Ma sapete che è anche una pinacoteca di street art a cielo aperto?

Ravenna è stata la mia scelta durante il mio soggiorno a Ferrara perchè è ben collegata col treno ( ci vuole circa un’ora ) e poi perchè era giunto il momento di ammirare quei famosi e bellissimi mosaici che la rendono famosa nel mondo! Non è molto grande e il centro storico è abbastanza piccolo,ma se volete sentirvi come una vera local, affittate una bicicletta e partite!

Dove affittare una bici a Ravenna?

Alla Cooperativa San Vitale, appena fuori dalla stazione ferroviaria. Costa € 1,50 /ora, ma per il noleggio superiore alle 8 ore costa 12 euro. Io l’ho noleggiata dalle 9 30 alle 17 e ho pagato 10 euro. La bici è completa di campanello, lucchetto e chiave e così potrete finalmente partire alla scoperta della città! A richiesta vi daranno anche una mappa, anche se in realtà Ravenna non è difficile da girare.

Card per visitare i mosaici

Bisogna andare sul sito http://www.ravennamosaici.it e al prezzo di € 10,50 potrai vedere San Vitale, Galla Placidia, il Battistero Neoniano, Sant’Apollinare Nuovo e il Museo Arcivescovile, con la Cattedra d’Avorio.

E’ necessario prenotare l’orario di ingresso per ogni singolo luogo, e il biglietto è valido per 7 giorni, a partire dal giorno scelto, e ovviamente è concesso un solo ingresso per monumento.

E’ molto comodo perchè ti permette di organizzare al meglio la tua giornata in città, anche se devo dire che data la bassa affluenza in questo periodo, le fasce orarie spesso non venivano rispettate in modo fiscale.

Resta comunque un ottimo modo per evitare assembramenti ed evitare di perdere tempo inutilmente.

Da rimanere senza fiato!

L’arte del mosaico è l’essenza stessa di Ravenna, basti pensare che anche sono anche elemento decorativo nella segnaletica stradale!

Ravenna è una città in cui la Sindrome di Stendhal è molto frequente! Tra tutti i monumenti visti, sicuramente quelli che mi hanno maggiormente emozionata sono la Basilica di San Vitale e il Mausoleo di Galla Placidia…il colore brillante delle tessere è rimasto immutato nei secoli senza alcun intervento di restauro. Davvero incredibile!

C’è un’altra chiesa che merita una visita, ed è assolutamente gratis, la Chiesa di San Francesco, che si trova accanto alla Tomba di Dante (ora in restauro, mannaggia!!!). L’interno non è particolarmente degno di nota, ma ospita la cripta ipogea, ovvero, posta sotto il livello di calpestio, totalmente allagata. Ci nuotano pure i pesci rossi! Solitamente è al buio, basta inserire una monetina da un euro per far partire il meccanismo di illuminazione. E’ davvero particolare!

Pagine: 1 2 3