Vedere Milano in un giorno è impossibile, ma sicuramente si riesce a fare un bel giro…..io l’ho fatto!

Bentornata Italia! Dopo mesi di lockdown finalmente oggi possiamo riprendere a spostarci anche oltre i confini regionali! Ieri, complice la giornata di festa nazionale e il clima tipicamente estivo, ho deciso di regalarmi una bella giornata a Milano.

Del resto l’ultima volta che ero stata in città era lo scorso febbraio, a Villa Necchi Campiglio ( clicca sul link per leggere l’articolo dedicato!) per un evento del FAI, e mi mancava parecchio.

Milano è una città enorme, ricca di storia, bellezze artistiche ed architettoniche, sede di importanti gallerie d’arte, quartieri particolari, ma non si può certamente visitare tutta in un giorno.

Qualcosa però si può vedere, basta armarsi di un paio di scarpe comode!

Il mio giro meneghino è iniziato arrivando a Porta Genova con la M2 e da lì ho proseguito a piedi per tutto Corso Genova, finchè poi, una volta svoltata in Via Orazio, mi sono ritrovata a vagare per delle tranquille viuzze cittadine, da non sembrare nemmeno di essere in pieno centro!

Vi ricordo che siamo dietro alla Basilica di Sant’Ambrogio e poco distante da Piazza Affari, non proprio periferia! Qui ho incrociato il Chiostro dei Cappucci (aperto solo nelle giornate FAI) e Piazza Borromeo, col suo Palazzo.

Poco più avanti, c’è la famosissima e incantevole Biblioteca e Pinacoteca Ambrosiana, di cui io avevo acquistato il biglietto online, sul loro sito https://www.ambrosiana.it/.

Vi ricordo che la Pinacoteca è aperta solamente nei weekend per il mese di giugno, è ed richiesta la prenotazione online, non si possono acquistare biglietti in loco.

Pagine: 1 2 3 4