9. LA PENISOLA DI BYGDØY E IL NORSK FOLKEMUSEUM: questa è la penisola dei musei della città, ma è famosa anche per le sue spiagge, che vengono affollate dai norvegesi nei mesi caldi. Ci si arriva tranquillamente con gli autobus cittadini e rientra sempre nella fascia 1 dell’abbonamento.


Fra tutti io ho scelto il Museo della Navi Vichinghe, molto interessante per gli adulti, ma soprattutto per i bambini! Attenzione: non potrete introdurre zaini voluminosi all’interno, ma ci saranno armadietti numerati con la chiave dove poter riporre i vostri effetti personali.

Un altro museo che vi consiglio assolutamente e che mi è piaciuto un sacco è il Norsk Folkemuseum, il museo del folklore norvegese. E’ un museo per la maggior parte a cielo aperto, quindi cercate di andarci in una giornata di tempo clemente. Una volta entrati vi ritroverete catapultati nella Norvegia di parecchi secoli fa, fatta di fattorie, abitazioni in legno ( si può entrare, vederne gli spazi e gli utensili che si usavano) e scoprirete come sia cambiato il modo di vivere e la cultura dei norvegesi, dall’antichità fino ai nostri giorni.

Nell’area esterna sono presenti più di 100 edifici, fra chiese, fattorie, case di pescatori, magazzini, provenienti da tutto il Paese e ricostruite qui, facendovi quindi fare un salto temporale di almeno 800 anni.

Il museo è gestito da ragazzi in costume tradizionale che vi proporranno canti e danze antiche e in alcuni edifici ricalcheranno la vita quotidiana dell’epoca, rispondendo molto gentilmente alle vostre domande e curiosità.

E’ molto grande, quindi mettete in conto almeno mezza giornata, poi se vi piacerà tanto quanto è piaciuto a me, trascorrerete lì l’intero giorno! E’ molto indicato anche per i bambini, per i più grandicelli soprattutto!

10. INFO UTILI: l’acqua del rubinetto in Norvegia è buonissima ovunque, non compratela in bottiglietta perchè costa uno sproposito e preferite piuttosto una borraccia da riempire all’occorrenza.

Non cambiate soldi prima della partenza, ma utilizzate solamente la vostra carta di credito/prepagata… io ho portato la Superflash ed è stata accettata ovunque.

Il meteo è sempre ballerino, come un po’ in tutto il Nord Europa, quindi vestitevi a strati e non dimenticate delle scarpe e indumenti antipioggia!

Dista 4 ore di volo dall’Italia, con lo scalo, se invece trovate qualche volo diretto ( io vi consiglio Norwegian Airlines) impiegate circa due ore e mezza. Certo non è rapido arrivarci quanto Parigi e Londra, però con qualche ora in più vi ritroverete immersi in una cultura così diversa dalla nostra e così sorprendente, da restarne incantati. Val la pena fare qualche sacrificio, no?

Pagine: 1 2 3 4